Luci in giardino

Come già capitato in altri anni, il caldo è arrivato all’improvviso ed è anche molto probabile che parecchi di voi si siano trovati nella situazione di volersi intrattenere nel proprio giardino di casa e trovarsi sprovvisti di un’illuminazione accogliente, o magari si sono ritrovati al buio, perché sorpresi appunto dall’arrivo improvviso della stagione estiva. No problem, arrivano suggerimenti rapidi a farsi e piacevoli a vedersi.
 
Bene, per chi si trova in questa condizione, daremo qualche suggerimento carino e confortevole per poter illuminare gli spazi esterni, magari soluzioni che vivacizzano e arredano in modo originale.
 
Di primo acchito sembrerebbe più semplice scegliere come illuminare lo spazio esterno piuttosto che quello interno, poiché è una zona della casa dove si sta poco durante tutto l’arco dell’anno, e al di là delle luci necessarie, spesso si è più superficiali nelle illuminazioni.
 
Illuminare uno spazio attiguo all’abitazione, che sia un piccolo giardino o un’area esterna più vasta, dipende anche molto da come e quanto tempo si trascorre appunto in quest’ultimo e dai gusti dei proprietari, naturalmente.
 
Spesso non si considera abbastanza importante l’idea che anche un semplice vaso, un albero o un vialetto, illuminati in maniera giusta, possano risultare d’impatto e avere anche la facoltà di rendere sereno un ambiente come il giardino di casa. A volte basta veramente poco e lo spazio esterno prende vita, grazie a dei piccoli accorgimenti. Come i vasi luminosi nella foto qui di lato. (Kloris si occupa di articoli simili per arredo giardino).
 
Nelle foto Glow Lamp
Se piuttosto che i vasi o le lampade, abbiamo la possibilità di illuminare uno o più alberi, perché preferiamo un’illuminazione anticonformista e magari più romantica, allora possiamo optare per soluzioni gradevoli e che richiedono poco lavoro per la sistemazione ma di grande effetto.
 
Come si può vedere, lo spazio esterno è illuminato e arredato con poco, basta qualche lampada a basso voltaggio e luce calda, con dei paralumi in materiale naturale (reperibili un po’ ovunque), uno o più fili di luce con piccole lampadine e il gioco è fatto. Il maxischermo e i lettini sono a vostra scelta, così anche il popcorn che però durante la visione di un film direi che sta benissimo!
 
Restando ancora nel panorama delle illuminazioni alternative, qualora aveste un bel ombrellone aperto in giardino, c’è l’ipotesi di illuminare quest’ultimo. Ecco come:
 
Questa soluzione è rapida perché basta che tiriate fuori le lucine di Natale (basta che siano bianche), le applicate all’ombrellone del giardino e il gioco è fatto. In più l’effetto è davvero piacevole, infonde rilassatezza e induce a trattenersi in giardino anche oltre i momenti destinati ai pasti.
 
Infine c’è un’ottima soluzione forse meno calda e accogliente come atmosfera, ma tutta tesa al risparmio. E’ un accessorio per l’esterno che sfrutta l’energia solare accumulata durante il giorno, per poi restituirla gratuitamente durante la sera.
 
E’ un normalissimo ombrellone che ha collocato sulla sommità del palo un pannello fotovoltaico che alimenta le luci a LED incorporate, disposte lungo le balene dell’ombrellone e che durante il giorno si ricaricano così da usufruire di luce gratis nei momenti serali.
 
(Ombrellone solare Greenwood)
Comunque per chi non avesse un’area esterna a disposizione per poter godere delle luci notturne e fiabesche della notte, consigliamo questo splendido accessorio da sistemare in casa e che renderà le vostre serate davvero speciali. Lampadario Forms in Nature – creazione by Thyra Hilden e Pio Diaz (a breve sul mercato)
 
Tedor
 
Per vedere le nostre proposte cliccate su Illuminazione Giardino