Lampade da Parete - Dove vanno usate

Lampade da Parete - Dove e come vanno usate

I vostri ambienti si possono illuminare in diversi modi. Tra questi, uno dei più usati è quello delle lampade da parete. Le lampade da parete possono essere scelte per molte ragioni. C’è chi giudica troppo ingombrante una lampada a sospensione posta al centro della stanza e chi vuole illuminare l’ambiente in modo più uniforme. Le lampade da parete sono adatte a tutti gli’arredi siano essi classici che moderni.

Solo le lampade da parete riescono dare un effetto luce cosi particolare sui nostri muri. Con alcuni modelli la luce è propagata nel nostro ambiente perché riflessa da muri e soffitto, creando un particolare effetto avvolgente. Sono particolarmente adatte a illuminare console, specchi, mobili buffet e quadri.

Le lampade da parete sono adeguate a illuminare molti ambienti domestici e lavorativi. In camera da letto sono una valida alternativa ai classici lumetti da comodino. In cucina possono essere installate sotto i pensili per illuminare il banco di lavoro o per illuminare la zona tinello. In bagno è noto il loro utilizzo particolarmente per l’illuminazione dello specchio. E’ di primaria importanza che quest’ultime siano costruite per resistere all’umidità e agli schizzi d’acqua. Negli uffici solitamente sono utilizzate come aggiunta decorativa alle lampade da soffitto che in questo caso sono le più adatte a svolgere il compito di illuminare.

Le lampade da parete possono essere a luce diretta o indiretta.

Le lampade da parete a luce diretta sono tutte quelle che non hanno un diffusore a coprire la fonte di luce. Possono essere considerate a luce diretta anche quelle con un diffusore in vetro semitrasparente o bianco. Sono usate quando abbiamo bisogno di illuminare un ambiente in modo deciso. In casa è consigliabile l’uso in sala da pranzo, cucina e bagno. Per le altre stanze consigliamo lampade da parete a luce indiretta perché più riposante. Questo tipo di lampada da parete è usato per sfruttare a pieno la potenza erogata dalla sua lampadina.

Le lampade da parete a luce indiretta sono tutte quelle che illuminano tramite luce riflessa. Il diffusore in questo caso è in materiali poco o non trasparenti quali metallo, ceramica o vetro opaco. La luce di queste lampade viene proiettata sulla parete su cui sono installate e illumina l’ambiente con una luce riflessa. Ne consigliamo l’utilizzo in salotto, camere da letto o in ambienti dove vogliamo un atmosfera più rilassante. E da considerare però che questo tipo di lampada da parete non sia energeticamente efficiente, poiché la luce irradiata dalla lampadina al suo interno perde molto della potenza illuminante attraverso la riflessione. Quindi, per avere la stessa quantità di luce di una lampada a luce diretta dobbiamo consumare circa il quaranta per cento di potenza in più.

Tra le varie tipologie di lampade da parete ci sono alcune che svolgono compiti specifici.

Le lampade da parete o appliques da quadro sono utilizzate per illuminare quadri, specchi o librerie incassate. Sono tradizionalmente formate da una base di fissaggio a muro che ha un braccio che sostiene un diffusore semicilindrico disposto orizzontalmente e parallelamente alla parete con all'interno le lampadine. Il diffusore è orientabile per poter regolare la quantità e l’effetto della luce sul quadro o sullo specchio.

Le lampade da parete estensibili sono delle lampade che permettono l’avvicinamento della fonte luminosa alla superficie che si vuole illuminare tramite un braccio snodabile o estensibile. Sono molteplici le utilizzazioni di questo prodotto. Se installate vicino a letti, poltrone o divani possono essere avvicinate per permettere una migliore lettura. Sono utili per lo specchio del bagno per avere una visione più chiara del viso al momento del trucco o della rasatura. Ci sono modelli che sono installati su banchi di lavoro per eseguire lavori di precisione.

Anche i faretti, cosiddetti “spot “ (punto in inglese), possono essere usati come lampade da parete. I faretti da parete quasi sempre orientabili, sono dei prodotti polivalenti con i quali riusciamo a illuminare con un fascio di luce particolari punti del nostro ambiente. Ma è proprio a causa di questa sua peculiarità difficilmente questo tipo di prodotto installato a parete vi fornirà luce sufficiente a illuminare in modo totale e uniforme una stanza. Fino a qualche anno fa i faretti da parete erano quasi tutti alogeni o a incandescenza. Oggi con l’applicazione della tecnologia LED all’illuminazione possiamo avere la stessa quantità di luce abbattendo i consumi dell’ottanta percento.