Come illuminare il bagno

Uno degli ambienti dove l’illuminazione gioca un ruolo fondamentale è nel bagno. Il bagno deve avere una buona illuminazione generale, ma in particolare va illuminato con attenzione lo specchio. Il bagno può essere illuminato con diversi prodotti. Solitamente per il soffitto si usano plafoniere e faretti e in alcuni casi anche lampadari a sospensione. Per i faretti ad incasso è necessario predisporre l’impianto in corso d’opera. Consigliamo faretti orientabili con attacco gu10 perché molto comune è semplice da reperire in commercio, anche a LED.

L'ideale per un unico punto di alimentazione a soffitto sono le plafoniere. Queste sono spesso molto semplici e in vetro, con particolari in cromo per abbinarsi alla finitura di rubinetteria e accessori. Per bagni più classici o rustici le plafoniere possono essere in vetro con bordo di legno o ferro lavorato per abbinarsi ai mobili, porte e accessori.  

I lampadari a sospensione sono i meno utilizzati per l’illuminazione del bagno. In alcuni casi però, abbiamo avuto clienti che hanno deciso di osare, installando nel loro bagno lampadari in cristallo più adatti a una sala da pranzo. Quello che a priori avevamo vivamente sconsigliato è risultato fantastico dal punto di vista estetico. Questo ovviamente è stato un caso estremo. Esistono anche lampadari più piccoli e semplici adatti a illuminare il vostro bagno.

Lo specchio è certamente uno degli arredi più importanti del nostro bagno. Guardandoci allo specchio del bagno ci trucchiamo, radiamo, depiliamo il viso, inseriamo lenti a contatto ecc. Per eseguire alla perfezione tutti questi compiti è molto importante avere luce di qualità e quantità precise. Una luce che non sia né abbagliante né che alteri i veri colori del nostro viso. Possiamo illuminare lo specchio con lampade da parete, faretti fissi e orientabili o appliques quadro, installati sopra o lateralmente allo stesso.

Per illuminare il box doccia si può utilizzare un faretto da incasso al soffitto all’interno del box o alternativamente un faretto orientabile all’esterno del box. Se posto all’interno il faretto deve necessariamente avere un grado IP non inferiore a 65 per resistere a spruzzi d’acqua e umidità.

Tutti gli apparecchi d’illuminazione usati all’interno del bagno devono essere fabbricati con materiali che offrono un’ottima resistenza all’umidità, che potrebbe altrimenti causare l’ossidazione degli stessi. E’ per questo motivo che tutti gli accessori da bagno incluso la rubinetteria vengono prodotti usando l’ottone o l'acciaio. Quindi, prima di acquistare qualsiasi prodotto di illuminazione per il vostro bagno accertatevi che sia adatto allo scopo.