Lampadari Moderni - Come scegliere

LAMPADARI MODERNI - COME SCEGLIERE
 
Per un ambiente moderno la scelta del lampadario significa considerare diversi fattori. Il primo e più importante fattore da considerare è ovviamente quello del vostro arredamento. Solitamente in questi casi l’arredo ha forme molto lineari con l’utilizzo di diversi materiali, finiture e colori. Spesso il colore predominante è il bianco abbinato con colori come il nero, grigio, rosso o altri colori di tendenza. I produttori di lampadari moderni sono molto attenti nell’abbinare le loro creazioni a quelle che sono le mode del mercato dell’arredamento, permettendoci di trovare quasi sempre il prodotto che si addice alle nostre esigenze tecniche e al nostro gusto estetico. Il secondo fattore è quello più importante nella scelta della nostra lampada o lampadario, cioè “il fattore luce”. La scelta di un qualsiasi lampadario deve soddisfare il nostro fabbisogno di luce. I lampadari moderni possono essere di due tipologie:
 
-lampade a sospensione a un solo diffusore
 
-lampade sospese con più luci e diffusori detti lampadari
 
Le lampade a sospensione moderne sono una frequente scelta per l’illuminazione di ambienti moderni. Esteticamente rappresentano spesso forme sobrie ed essenziali adatte quando non vogliamo un impatto decorativo troppo deciso su nostro ambiente. Sono lampade con fissaggio a soffitto tramite una base o un rosone. Nelle sospensioni moderne invece che con la tradizionale catena il più delle volte il diffusore è sorretto da un sottile cavo d’acciaio o direttamente dal cavo di alimentazione se non pesa troppo. Il diffusore può avere diverse forme e essere fatto di diversi materiali. Si possono avere forme quadrate, tondi, a onda, ovali, sferiche fino alle forme astratte in resina o polietilene di recenti creazioni design. Le lampade a sospensione sono adatte per tutti gli ambienti. Ci sono sospensioni a luce diretta rivolti verso il basso e quelli con il diffusore rivolto verso l’alto, che illuminano anche per luce riflessa dal soffitto dando un effetto avvolgente. Per l’illuminazione diretta si usano lampadine a basso consumo e a LED. Nel caso di luce riflessa sono preferibili le più potenti lampadine alogene.
 
I lampadari moderni possono avere sia forme lineari sia complesse e decorative. Ci sono modelli che richiamano forme classiche e altri che hanno forme astratte. Solitamente sceglie lampadari moderni chi vuole dare una impronta decorativa più decisa all’ambiente rispetto a quella che possono dare le più semplici lampade a sospensione. Quando abbiamo un arredo essenziale e basico, la scelta di un lampadario moderno molto vistoso può risultare azzeccata. Questi spesso sono decorati con pendenti di cristallo o sfere in vetro soffiato, illuminate da faretti alogeni creando degli effetti cascata spettacolari. Per chi invece ha un arredo moderno più complicato la soluzione migliore potrebbe essere staccare con un lampadario moderno dalle forme essenziali per non impattare troppo sull’ambiente. Mentre i lampadari classici seguono dei canoni estetici tradizionali, per i lampadari moderni le possibilità sono infinite. L’estrosità dei lighting designer portano alla realizzazione di modelli dalle forme più disparate. Le finiture del metallo sono principalmente cromate o in cromo satinato. Molto dello “style” del lampadario è affidato agli elementi decorativi quali diffusori in vetro o pendenti in cristallo o acrilici. I lampadari moderni possono essere collocati in tutti gli ambienti della vostra casa, dalla cucina al salotto al bagno. Nella scelta del lampadario è importante soprattutto valutare che sia adatto a illuminare il nostro ambiente secondo le nostre esigenze e i nostri gusti. La luce più adatta agli ambienti moderni è sicuramente intorno ai 3500-4000° K (gradi Kelvin), detta “luce bianca”. Ovviamente, si consigliano lampadine a basso consumo del tipo fluorescenti compatte o LED.