L'importanza della fonte di luce

Se in un contesto abitativo vogliamo dare risalto ad un particolare, o dare più importanza ad un arredo, o piuttosto ad una mobilia pregiata, dobbiamo scegliere di cambiare le tende ad esempio, oppure pensare di dipingere di un determinato colore le pareti. Ma cosa ancora più importante è da quale fonte facciamo arrivare la luce.
 
La quantità di luce che scegliamo di dare è fondamentale perché le stanze della nostra casa appaiano come noi le desideriamo: in penombra, con luce diffusa dall’alto, con faretti posizionati direttamente sull’oggetto o parete a cui vogliamo dare risalto. Ci sono infinite variabili, ma non bisogna dimenticare che una luce può cambiare in meglio il nostro umore e, qualora ne avessimo, anche quello dei nostri ospiti facendo in modo che loro stiano più a loro agio e che noi ci sentiamo meglio in casa nostra. Ad esempio vi è mai capitato di entrare in un negozio o in casa di qualcuno ed essere infastiditi da qualcosa a livello sensoriale? Sicuramente sì. Bene, forse non avete considerato che quell’ambiente era mal illuminato e in qualche misura creava in voi imbarazzo. Una illuminazione ad esempio al neon può essere perfetta in un bagno o cucina, ma sistemata in un salone, rischia di diventare pesante e dunque di creare disagio.
 
 
L’importanza di un ambiente ben illuminato è fondamentale per stare a proprio agio in un’abitazione, nel sentire la vista non troppo affaticata mentre si guarda la tv o si legge un giornale, o mentre si chiacchiera in salone con gli amici.
 
 
Non bisogna sottovalutare la fonte dalla quale arriva la luce, cioè che tipologia di fonte scegliamo e la quantità di luce che desideriamo avere. Studi scientifici hanno dimostrato che la nostra mente è portata a stare meglio se sottoposta a fonti di luce che rispecchiano il nostro carattere o il nostro stato d’animo del momento.
 
 
Un altro punto importante, ma troppo poco considerato, è l’altezza dalla quale scegliamo che arrivi la luce. I lampadari, dopo un periodo di obsolescenza, tornano lentamente in auge e riscoprono i loro punti di forza, tra cui il più importante è l’altezza.
 
 
Il lampadario ha dalla sua parte il punto di forza di padroneggiare l’ambiente nel quale viene posto. Un lampadario importante può suscitare ammirazione anche semplicemente stando al centro della stanza, senza che vi sia un arredo altrettanto importante. Il tutto dipende appunto da quanto risalto vogliamo dare a quella stanza.
 
 
La scelta che faremo del lampadario è anche in linea con la nostra personalità: possiamo scegliere un elemento luminoso con molta personalità (nella foto in alto), perché amiamo un arredo luminoso ricco e importante. Possiamo invece preferire un lampadario minimalista perché amiamo un’illuminazione semplice ma d’effetto e di design (foto di lato). Sono innumerevoli le combinazioni possibili nel campo dell’illuminazione, basta essere un po’ curiosi e magari affidarsi ad esperti del settore che sapranno consigliarvi le soluzioni migliori per il vostro benessere.
 
Per trovare la tua fonte di luce visita il nostro Catalogo Online